Coltivare zucchine: come, dove e quando piantarle

16 Aprile 2021
Coltivare zucchine: come, dove e quando piantarle

Le zucchine sono un alimento gustoso e facile da preparare, ed è un cibo che non manca mai sulla tavola nel periodo estivo. Coltivare zucchine non è difficile, basta seguire delle semplici regole e si possono piantare nell’orto per averle sempre a disposizione, fresche e genuine. Ecco di seguito tutti i dettagli su come coltivare le zucchine.

Coltivazione zucchine: procurare le piantine

La coltivazione delle zucchine si può fare partendo dal seme oppure trapiantando delle piantine già formate, ottenute in semenzaio oppure comprate in un vivaio, già pronte per essere messe a dimora.

Nel caso si scelga di produrre personalmente le piantine di zucchine in semenzaio, bisogna anticipare di qualche mese la semina rispetto al periodo in cui devono essere trapiantate, per dare alle piante il tempo di germogliare. Invece, nel caso in cui si decida di trapiantare le piantine acquistate direttamente in vivaio, basta semplicemente procurarle nel periodo in cui devono essere piantate.

Quando piantare le zucchine

Per individuare il mese per piantare zucchine bisogna fare soprattutto riferimento al clima, e tenere in considerazione le temperature minime. Si tratta di un accorgimento essenziale in quanto la pianta è molto sensibile al freddo e non va esposta a temperature molto basse.

Coltivare zucchine in inverno è sconsigliato, perché la pianta al di sotto dei 10 gradi soffre e il freddo può ostacolare la crescita della pianta. Bisogna quindi stare attenti alle temperature notturne e, se torna nuovamente il freddo, è consigliabile coprire le piantine con teli di tessuto non tessuto.

Il periodo di trapianto ideale, in genere, è quello che inizia attorno a metà aprile o maggio. In seguito al trapianto primaverile, le zucchine si possono piantare anche nei mesi successivi, fino a metà agosto, così da avere piante più giovani da rimpiazzare a quelle messe a dimora.

Come detto prima, se si sceglie di acquistare le piantine in vivaio, queste sono già pronte per essere piantate, ma se si sceglie di seminarle in vasetto, bisogna attendere che siano pronte per metterle a dimora. La coltivazione in semenzaio può iniziare già a marzo, mettendo un seme per ogni vaso a 1 cm di profondità e accertandosi che la punta sia rivolta verso l’alto. La pianta è pronta per essere trapiantata quando si formano 3 foglie vere, cosa che solitamente avviene a distanza di due o tre settimane dalla germinazione.

Altro metodo per coltivare le zucchine è quello di seminarle in pieno campo, mettendo ad una profondità di circa 1,5 cm 3 semi al posto di uno. Tuttavia, è importante sapere che se le temperature scendono sotto i 10°, la pianta potrebbe restare nana.

Come coltivare le zucchine nell'orto

Prima della messa a dimora delle piantine di zucchine, è importante servirsi di estirpatori manuali: il terreno, infatti, deve essere privato delle erbacce e vangato con cura. Poi bisogna fertilizzarlo, preferibilmente con concime organico, e dopo aver scelto dove piantare le zucchine, si può procedere al trapianto.

Come tutte le cucurbitacee, queste piante amano il clima mite e la posizione ideale in cui piantarle è quella soleggiata ma al tempo stesso ben areata. La distanza tra piante di zucchine da rispettare è di 50–60 cm e vanno interrate fino a 5-6 cm sotto terra.

Le piante devono essere disposte a filari, per ottenere una coltura ordinata e poter anche raccogliere comodamente i frutti. I filari vanno distanziati tra loro di 1-1,5 m circa.

Durante la crescita è consigliabile usare del macerato d’ortica per concimare il terreno. Per evitare che si formino in prevalenza fiori maschili sterili, le irrigazioni devono essere abbondanti; tuttavia bisogna prestare attenzione a non bagnare le foglie per evitare l’insorgenza di malattie parassitarie.

Durante la stagione estiva, ma in particolare quando fa molto caldo, vanno irrigate tutti i giorni, lentamente e innaffiando direttamente il terreno.

Le zucchine e i fiori si possono raccogliere durante tutta l’estate. Nelle zone in cui il clima è ancora più favorevole, il raccolto continua anche per tutta l’inizio della stagione autunnale. Le zucchine vanno raccolte quando raggiungono la lunghezza di 15-20 cm, e prima che il fiore si schiuda del tutto.

Alcuni segreti per coltivare zucchine

Ecco alcuni segreti per far crescere rigogliose le zucchine e ottenere un ottimo raccolto:

  • Prima di trapiantare le zucchine, tenere le piantine in vaso per due o tre giorni all’aria aperta, così da farle abituare al clima esterno.
  • Nel buco del trapianto, aggiungere una manciata di humus di lombrico, composto da sostanze e microrganismi utili a far crescere le piantine forti e sane.
  • Creare attorno alla piantina un anello raccogli acqua, che sia inferiore del livello del terreno, in modo tale che l’acqua vada in corrispondenza della pianta e non scivoli via.
  • D’estate, ombreggiare le piante piccole con teli o reti, in particolare a mezzogiorno e nei luoghi in cui il sole è più forte, come nel sud Italia.

Con tutti questi consigli e suggerimenti, coltivare zucchine sarà un gioco da ragazzi!

Vai all'articolo precedente:Potatura melograno: i consigli per effettuarla nel modo corretto
Vai all'articolo successivo:Coltivare asparagi: come, dove e quando piantarli
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Questo sito è protetto da Google reCAPTCHA, Privacy Policy e Terms of Service di Google.
Torna su
Cookie Image