Come coltivare il timo: balcone o giardino?

15 Luglio 2022
Come coltivare il timo: balcone o giardino?

Il timo è una pianta caratterizzata da un aroma intenso e viene largamente utilizzata per insaporire pietanze di vario tipo.

In Italia se ne trovano oltre un centinaio di specie diverse, che crescono in maniera spontanea su tutto il territorio, ma per averlo sempre a disposizione lo si può coltivare anche in vaso oppure in giardino. Ecco come coltivare il timo.

Come coltivare il timo sul balcone

Coltivare timo in vaso sul balcone o sul terrazzo è un ottimo modo per avere la pianta a portata di mano e poterla utilizzare quando serve. Dove coltivare il timo? Per coltivare il timo in casa si possono usare dei vasi rettangolari da appendere alle ringhiere, oppure dei vasi decorativi da sistemare accanto alle piante da fiore.

La pianta di timo in vaso va posizionata in una zona in pieno sole perché non sopporta le basse temperature, quindi evitare di metterla in punti del balcone non soleggiati. Per seminare il timo in vaso si può procedere con la semina, dopo però aver fatto germogliare i semi in un semenzaio.

I semi di timo vanno coltivati verso giugno-luglio e durante l’inverno bisogna tenere i germogli in un luogo caldo e asciutto. I germogli così saranno pronti per essere trapiantati in vaso solo all’inizio della primavera. Oltre che per semina, si può coltivare il timo in vaso per talea, ovvero tagliando dei rametti e mettendoli a radicare fino a quando non si trasformano in piantine autonome.

Come si coltiva il timo in vaso? Visto che la pianta non tollera i ristagni idrici, bisogna stendere sul fondo del vaso uno strato di 5 cm di argilla espansa e poi riempirlo con del terriccio biologico. Per la coltivazione in vaso bisogna stare attenti a come irrigare la pianta.

È consigliabile evitare gli eccessi e irrigare quando il terreno è asciutto. Quando è necessario, rinvasare in primavera in un vaso un po’ più ampio. Le piante in vaso vanno rinvasate almeno ogni due o tre anni al massimo, in quanto le radici necessitano costantemente di nuovo terriccio.

Come coltivare il timo in giardino

Dove piantare il timo in giardino? La pianta di timo predilige il sole e cresce bene sia con il caldo che a mezz’ombra, ma in quest’ultimo caso ha fioriture meno intense. Anche se tollera le basse temperature, tuttavia non resiste a prolungati periodi di gelo.

Per la coltivazione in giardino del timo bisogna scegliere terreni asciutti e ben drenati, evitando i ristagni idrici e l’umidità eccessiva, entrambe non tollerate dalla pianta.

Per questo motivo deve essere irrigata dopo la semina, oppure quando viene effettuato l’impianto. Successivamente, il timo va irrigato solamente se la siccità si protrae per oltre due mesi. Per coltivare timo in giardino ecco come procedere: 

  • Lavorare bene il terreno un mese prima e concimarlo
  • Mettere i semi di timo a dimora
  • Ricoprirli solamente con una manciata di terriccio

Le piante di timo piantate all’aperto non vanno annaffiate, perché i loro fabbisogni idrici vengono soddisfatti dalle piogge.

Accorgimenti per coltivare il timo

La coltivazione del timo non è difficile, ma bisogna osservare degli accorgimenti per farlo crescere bene, a prescindere che si scelga di piantarlo in vaso o in giardino. La pianta non va mai bagnata se non in casi di estrema siccità oppure quando è ancora molto giovane.

La potatura va fatta annualmente, in modo da tenere il cespuglio della pianta nelle giuste dimensioni. Durante la potatura bisogna avere cura di eseguire i tagli con forbici adeguate per fare tagli netti e puliti.

Bisogna anche prestare attenzione agli insetti che attira con facilità, e parassiti che possono aggredire la pianta.

Vai all'articolo precedente:Potatura pero: come e quando farla
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Questo sito è protetto da Google reCAPTCHA, Privacy Policy e Terms of Service di Google.

Iscriviti alla Newsletter ed ottieni 5€ di Sconto!

Subito per te un Coupon da utilizzare sul Tuo Acquisto!

Iscriviti subito×
Torna su