Come coltivare la lavanda

22 Marzo 2016
Come coltivare la lavanda

Vuoi profumare il tuo giardino con la lavanda? Il suo delicato profumo è da sempre usato in cosmetica e sa dare un tono inebriante alla biancheria domestica. Fragranza rilassante usata fin dall’antichità per il suo inconfondibile odore. Sai come coltivarla e quali sono le varietà consigliate? Abbiamo pensato ad una piccola guida per te.

La lavanda fa parte dei sempreverdi che decorano il giardino da maggio a ottobre. I suoi fiori di colore intenso creano un notevole effetto visivo.
Ce ne sono diverse varietà, oltre alla classica viola, che si sono diffuse recentemente, come quella bianca e quella rosa. Perché dunque averla in giardino? La risposta è semplice, perché profuma ed è ottima da essiccare e mettere nei cassetti come fragranza per la biancheria.

 
Fin dall’antico Egitto la lavanda era usata per fare dei profumati unguenti e anche oggi viene estratta la sua essenza ed impiegata in cosmetica. In passato i fiori erano riposti dalle nostre nonne e zie in sacchetti di lino, o cotone, negli armadi; ma anche ai giorni nostri questa consuetudine rimane.


Prima di piantare la lavanda..
Prima di piantare la lavanda tieni presente che questa non si adatta ai terreni acidi e argillosi, inoltre la sua posizione ideale è in pieno sole (pensa che avrebbe necessità di stare almeno 8 ore al sole durante il giorno). Resiste bene ai climi rigidi e si adatta meglio a quelli mediterranei. La tradizione vuole anche che la sua essenza tenga lontane le zanzare.


Ti consigliamo di acquistare le piantine in un vivaio e trapiantarle nel mese di marzo. Lavora prima il terreno per almeno una trentina di cm e aggiungi del letame maturo o compost. Metti a dimora tutte le piantine a 40-60 cm una dall’altra e annaffia. Avranno poi bisogno di essere irrigate con moderazione durante la crescita. Marzo è anche il periodo in cui fare una potatura sui rametti dell’anno prima, considera di tagliare in media 3 cm, per avere a primavera delle piante più belle.


Puoi anche provare a seminarla in un vaso da aprile a giugno ed aspettare che germogli, per fare poi il trapianto. Se abiti in una zona molto fredda può essere utile d’inverno collocare la lavanda tra le rocce o fare la pacciamatura per proteggerla da venti e gelo. Se invece la tieni in vaso, quando fa molto freddo puoi ritirarla in casa. Ricorda che nel vaso dovresti fare uno strato sul fondo con argilla espansa e ricoprirlo poi con terriccio. La regola è che quando vedi il terreno secco, devi annaffiare senza esagerare.


Se devi piantarla nei vasi è consigliato scegliere la varietà Nana Alba.
Per quanto riguarda la raccolta, meglio farla nel momento di piena fioritura. Questa fase va bene anche per fare la potatura della pianta.

 
Come fare una pannocchia di lavanda profuma biancheria?
Raccogli una decina di steli in piena fioritura e raggruppali insieme. Assicurati che lo stelo sia abbastanza lungo e uguale per tutti, dopo di che legali appena al di sotto dei fiori. Poi piega a metà il mazzo in modo che i gambi siano insieme alle infiorescenze e le circondino formando una specie di gabbia. A questo punto lega nuovamente il mazzo all’altra estremità, avrai ottenuto la forma di pannocchia.

 

Le varietà consigliate

- La Angustifolia Hidcote è apprezzabile per la lunga fioritura e le infiorescenze viola scuro. I fiori hanno una fragranza penetrante e la sua altezza media è di 50 cm.


- La varietà Munstead, caratterizzata da fiori azzurro intenso e molto compatti.

Vai all'articolo precedente:Sei una donna che deve tagliare l'erba di un giardino complesso in tutta velocità?
Vai all'articolo successivo:Come creare un fantastico Giardino in Bottiglia in pochi semplici passaggi!
Commenti:
1
    marina finetti
    13/01/2020 20:02
    Buongiorno,
    vorrei coltivare la lavanda ma non ho nessuna esperienza.A chi posso rivolgermi per avere consigli? per iniziare?
    potete indirizzarmi alla filiera della nostra zona?
    abito a occhiobello
    Grazie
    Cordiali saluti
    Marina Finetti
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Questo sito è protetto da Google reCAPTCHA, Privacy Policy e Terms of Service di Google.
Torna su
Cookie Image