Come potare l'ulivo: metodi, periodo e attrezzatura

Come potare l'ulivo: metodi, periodo e attrezzatura

La potatura dell'ulivo è una delle attività necessarie per dare la giusta cura e manutenzione a questa pianta tradizionale, da sempre molto sfruttata nella penisola. Sia per chi possiede grandi appezzamenti di terreno coltivati, a scopi commerciali, sia per chi cura il proprio piccolo spazio verde, sapere come potare gli alberi di ulivo, è di fondamentale importanza, e nonostante non sia un'operazione complessa, come molte delle operazioni di manutenzione di piante e affini, deve seguire qualche regola per risultare efficace e benefica.

Vediamo quindi come potare un ulivo attraverso alcune informazioni essenziali, partendo dai motivi per cui è necessario farlo, fino ad alcuni consigli pratici da attuare alla prima occasione utile.

Perché è necessario potare un ulivo

Chiariamo prima di tutto i motivi che rendono importante questa operazione, in relazione anche alle conseguenze che la mancata cura potrebbe avere sulla pianta. La potatura è fondamentale per garantire la salute e la produttività della pianta, che senza questa doverosa manutenzione rischia di vedere compromessa la sua funzione primaria.

Ci sono potature che avvengono per motivi diversi e con diverse finalità, e nello specifico sono:

  • Di allevamento: cioè manutenzioni fatte nella fase in cui la pianta è ancora giovane, finalizzate a dare una forma precisa in modo da favorire la produzione intensiva delle olive.
  • Di produzione: questa potatura viene effettuata quando la pianta è già nella sua età adulta, in pratica attorno al nono anno di vita. Serve per recidere i rami che per vari motivi non sono più produttivi, lasciando quindi la pianta nelle condizioni migliori per aumentare la propria produttività.
  • Di ringiovanimento: applicato soprattutto quando si tratta di potare un ulivo decorativo. Viene fatta quando l’ulivo necessita di essere rinvigorito a causa dell’invecchiamento provocato da agenti esterni come il tempo o ancora condizioni atmosferiche avverse.
  • Di rimonda: quando la pianta deve subire delle cure a causa di eventi traumatici come incendi e malattie (come avvenuto di recente per l'epidemia di xylella)

Quando potare l'ulivo

L'insieme di questi motivi portano la necessità della cura della pianta nelle varie fasi della sua vita, in modo da garantire una produzione costante e una salute generale buona.

Ora che abbiamo visto motivi e tipologie, prima di vedere come potare un albero di ulivo in termini prettamente pratici, scopriamo le regole generali per capire quale periodo sia il più indicato per lo svolgimento di questa operazione.

Come potare l'albero d'ulivo

Potatura ulivo periodo migliore

Per parlare del momento adatto per le varie potature dell'ulivo si deve necessariamente fare le opportune valutazioni su due livelli temporali distinti, che si basano sulle stagioni e sull'arco vitale della pianta.

Potatura ulivo in base alle stagioni

Come avviene per moltissimi lavori di giardinaggio si procede solitamente con la potatura dopo l'inverno, in un periodo che indicativamente inizia ad aprile per finire a luglio. Questo perché si dovranno valutare tutte quelle parti della pianta che hanno particolarmente sofferto le rigidità invernali, andando a sfoltire tutti quei rami che con il freddo hanno perduto la loro produttività e non sono più utili alla pianta.

Il freddo è uno dei grandi nemici dell'ulivo, che essendo un albero tipico della macchia mediterranea, lo soffre particolarmente nonostante la sua indubbia resistenza. Le stesse cicatrici da potatura, se presenti in inverno, risultano difficili da rimarginarsi, e necessitano di temperature miti e tempo stabile per guarire adeguatamente. Ovviamente in casi particolari potrebbe essere utile lo sfoltimento anche durante la stagione invernale, ma questo solo in casi di emergenza come l'insorgere di malattie che potrebbero danneggiare tutta la pianta e quelle vicine.

Potatura ulivo in base al ciclo di vita

L'ulivo è una pianta longeva, che può arrivare ben oltre i cento anni. Durante il suo ciclo vitale ha comunque bisogno di cure specifiche durante tutte le fasi della maturazione. La potatura di una pianta giovane dovrebbe essere in realtà poco frequente, ma estremamente mirata allo scopo per cui viene svolta. In questa fase iniziale si deve dare una forma all'ulivo e si cerca di favorirne la produttività per la fase adulta.

Potatura ulivo secolare

Diversamente, quando ci troviamo di fronte ad un ulivo secolare, si andrà a svolgere lo sfoltimento in maniera più frequente, perché più spesso ci si troverà di fronte a rami secchi e non produttivi.

Come potare un ulivo da giardino

Veniamo allora alla parte dello sfoltimento vero e proprio, quella in cui si andranno a togliere tutte le parti indesiderate dalla nostra pianta. Per farlo dobbiamo dotarci di specifici attrezzi per potare l'ulivo, come forbici e cesoie di diverse grandezze in base al diametro dei rami da recidere, ed in alcuni casi queste saranno anche di altezze superiori ai 4 metri per raggiungere tutte zone. Infine la tecnica di taglio, cioè la cosa fondamentale per sapere come potare un ulivo in maniera perfetta. Si recide il ramo sempre dall'alto verso il basso ed in direzione opposta a quella della gemma.

Vai all'articolo precedente:Come curare un bonsai: la coltivazione e la potatura
Vai all'articolo successivo:Potatura melo: come e quando farla
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Assicurati di spuntare la casella "Non sono un robot" per inviare la richiesta
LoginAccount
Torna su
Cookie Image