Come scegliere un abbacchiatore per olive

15 Settembre 2022
Come scegliere un abbacchiatore per olive

Quando si avvicina la raccolta delle olive è fondamentale disporre di strumenti adeguati per intervenire sul frutto maturo e trattarlo con la massima cura.

L’uso dell’abbacchiatore è ormai diventato comune fra gli olivicoltori, che grazie a questo strumento possono eseguire la raccolta delle olive in modo più rapido e senza danneggiare le piante.

Ne esistono di varie tipologie, ma come orientarsi fra i vari modelli presenti sul mercato? Cosa considerare nell’acquisto di uno scuotitore? Ecco i consigli su come scegliere un abbacchiatore per olive.

Come funziona un abbacchiatore

Come funziona e come usare l'abbacchiatore? L’abbacchiatore è un attrezzo agricolo studiato apposta per agganciarsi ai rami dell’ulivo e scuoterlo con colpi energici, così da provocare il distacco e la caduta delle olive.

Il braccio di questo strumento e l’alta velocità di movimento permettono di ottenere ottimi risultati, rende la raccolta rapida ed efficace e allo stesso tempo preserva l’integrità della pianta.

Vi sono però alcuni accorgimenti da adottare per facilitare il lavoro di chi sceglie di usare uno scuotitore per olive. Per cominciare, occorre potare con cura gli ulivi da trattare con l’abbacchiatore. Inoltre, gli ulivi interessati devono essere abbastanza robusti e i frutti grandi e maturi, in modo da distaccarsi facilmente con l’azione dello strumento.

Tipologie di abbacchiatori per olive

L’abbacchiatore per olive è uno strumento particolarmente versatile, che può essere utilizzato da un solo operatore. Il vantaggio di questo strumento è quello di non richiedere ampi spazi di manovra e di consentire di lavorare su qualsiasi terreno.

Ma quale abbacchiatore comprare fra le varie tipologie presenti sul mercato? Per fare la scelta giusta bisogna sapere che esistono tre diversi tipi di abbacchiatori:

Abbacchiatore a scoppio

L’abbacchiatore con motore a scoppio è molto efficiente perché permette di lavorare ininterrottamente per tante ore. Bisogna però tenere in considerazione che ha un peso importante, è più rumoroso durante l’utilizzo e necessita di costante manutenzione. Inoltre, è importante tenere in conto che per farlo funzionare deve essere presente la rete elettrica.

Abbacchiatore a batteria

Molto diffuso perché versatile e facile da usare grazie all’uso di batterie esterne, l’abbacchiatore a batteria è indicato anche per luoghi dove non c’è la rete elettrica. Leggero e quindi anche perfetto da trasportare senza difficoltà, questo abbacchiatore è la scelta giusta per chi deve lavorare su diversi terreni e ha bisogno di uno strumento da portare dietro facilmente.

Abbacchiatore pneumatico

Leggero e maneggevole, questo tipo di abbacchiature necessita del collegamento ad un compressore per funzionare e quindi deve essere presente una fonte di energia per avviare quest’ultimo. 

Quale abbacchiatore scegliere

L’abbacchiatore per olive è uno strumento fondamentale per ottimizzare la raccolta per le olive ed è adatto sia per il piccolo olivicoltore che per il grande produttore di olive.

Per fortuna i modelli di nuova generazione sono sempre più maneggevoli, hanno un impatto ridotto sulle piante e non interferiscono sulla produzione. L’avanzare della tecnologia ha enormemente ridotto il peso di questi strumenti, migliorato l’attività meccanica e anche i costi oggi sono abbastanza contenuti.

Le vibrazioni ridotte e la bassa rumorosità sono altri vantaggi che accomunano i modelli di abbacchiatori migliori. Tuttavia, spesso la scelta dello strumento giusto non è facile, vista la vasta disponibilità di modelli presenti sul mercato ma vi sono degli aspetti da tenere in considerazione per optare per quello giusto, oltre alla tipologia di alimentazione. Ecco i parametri da valutare:

  • Peso – il peso dell’abbacchiatore per olive è importante da considerare perché lo strumento viene utilizzato anche per diverse ore e può affaticare l’operatore in modo eccessivo. La soluzione ideale è scegliere modelli leggeri, dotati di asta in alluminio o carbonio, ideali per lavorare anche per un’intera giornata senza affaticarsi eccessivamente.
  • Potenza – un altro aspetto da considerare è la potenza massima e il numero di oscillazioni che è in grado di produrre l’abbacchiatore. Un attrezzo potente e con un buon numero di oscillazioni consente di lavorare su qualsiasi albero senza danneggiare le olive e di svolgere le operazioni in sicurezza. I modelli migliori sono quelli che permettono di regolare il numero di oscillazioni.
  • Dimensioni – nell’acquisto bisogna valutare le dimensioni dell’attrezzo, tenendo in conto le altezze massime delle piante su cui si dovrà lavorare. L’abbacchiatore deve essere abbastanza e non deve essere necessario usare delle scale per poter lavorare sui punti più alti. In questi casi i modelli consigliati sono quelli con asta telescopica, versatili e adatti alle svariate situazioni lavorative che possono presentarsi.
  • Solidità – poiché l’abbacchiatore viene utilizzato per molto tempo e in ambienti anche complessi, è importante optare per un modello resistente, solido e robusto. Al momento dell’acquisto bisogna quindi valutare con attenzione tutti i componenti e la loro resistenza alle sollecitazioni meccaniche.

Tenendo conto di questi fattori è possibile scegliere l’abbacchiatore per olive più adatto alle proprie esigenze ed eseguire in modo rapido ed efficace la raccolta delle olive.

Vai all'articolo precedente:Come spargere il sale per la neve e quali sono gli strumenti da usare
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Questo sito è protetto da Google reCAPTCHA, Privacy Policy e Terms of Service di Google.

Iscriviti alla Newsletter ed ottieni 5€ di Sconto!

Subito per te un Coupon da utilizzare sul Tuo Acquisto!

Iscriviti subito×
Torna su