Come sciogliere la neve velocemente e senza fatica

7 Dicembre 2021
Come sciogliere la neve velocemente e senza fatica

Trovare qualche rimedio per sciogliere velocemente la neve nella stagione invernale non è solo un modo per mantenere pulita la zona antistante la propria casa, ma anche un presidio di sicurezza in grado di liberare il passaggio e di prevenire la possibile formazione di ghiaccio, che può risultare pericolosa per chi passa in quelle zone.

Sapere quindi come sciogliere la neve è importante per chi vuole avere sempre libero il passaggio davanti alla propria casa, e come vedremo ci sono altri sistemi interessanti oltre al classico sale, che come tutti sappiamo è molto efficace in questa funzione.

Sale per sciogliere la neve: il classico sistema sempre attuale

Abbiamo accennato al sale, innegabile che questo sia il principale metodo di scioglimento per neve e ghiaccio a cui tutti pensano. L'azione svolta dal cloruro di sodio, nome tecnico del comune sale grosso, è quella di rallentare la formazione dei cristalli di ghiaccio che creano quella pericolosa lastra, che può rappresentare un pericolo per persone e veicoli.

In pratica grazie al sale si abbassa la temperatura di formazione del ghiaccio, cosa che permette di mantenere le strade libere anche quando la colonnina segna 0 gradi centigradi.

L'utilizzo di sale e derivati come sistemi per sciogliere la neve presenta però alcune piccole controindicazioni: anzitutto parliamo di una sostanza che può risultare corrosiva, infatti nel lungo periodo rischia di rovinare l'asfalto oppure una qualsiasi copertura esterna su cui utilizziamo il cloruro di sodio.

Inoltre, proprio per questa sua aggressività, ha un effetto diserbante che può rovinare le zone in cui questo viene sparso. 

Oltre a questo è bene specificare come il sale sia in realtà un ottimo sistema di prevenzione per la formazione di ghiaccio, piuttosto che un rimedio in corso d'opera per una nevicata abbondante. Quindi per chi desidera capire come sciogliere la neve senza spalarla, si può ricorrere ad altre soluzioni.

Prodotti per sciogliere neve e ghiaccio

Per capire come rimuovere la neve in maniera efficiente, è bene sapere che esistono in commercio alcuni prodotti che sono più performanti del ghiaccio, soprattutto quando si ha la necessità di pulire una zona ghicciata.

Un liquido per sciogliere la neve spesso ha una base di cloruro di calcio, un altro tipo di sale diverso però da quello tradizionale che utilizziamo abitualmente.

Le caratteristiche di questa sostanza sono migliori rispetto al sodio per lo scioglimento delle formazioni ghiacciate, perché la loro efficacia è dimostrata anche a temperature molto basse, fino a -25 gradi centigradi.

Rispetto al cloruro di sodio inoltre, quello di calcio ha la caratteristica di essere molto meno corrosivo, peculiarità che lo rende molto meno aggressivo su tutte le superfici, rendendolo ideale nel caso in cui si abbia la necessità di utilizzarlo ad esempio su piastrelle da esterno, o altro materiale che in qualche modo possa non tollerare la continua esposizione al sale nei mesi invernali.

Attenzione però nella casistica in cui si utilizzi questa alternativa al cloruro di sodio: rispetto alla sua controparte, questo prodotto è efficace solamente su neve e ghiaccio che si sono già formati, ma è assolutamente sconsigliato come forma di prevenzione per le formazioni ghiacciate. Anzi, lo spargimento del cloruro di calcio su superfici non ghiacciate porta alla formazione di una patina scivolosa tanto quanto la neve, rendendo il passaggio di persone e veicoli estremamente pericoloso.

Sviluppando calore a contatto con l'acqua infatti, questa sostanza risulta utile solo per risolvere il problema e non per prevenirlo.

Questi sono due sistemi tra i più comuni per lo scioglimento di neve e ghiaccio, ad ogni modo in commercio si trovano numerosi prodotti antigelo similari a quelli che si possono acquistare per la cura dell'auto, che possono essere utilizzati anche per lo scioglimento di piccole zone ghiacciate antistanti la propria casa.

Vai all'articolo precedente:Carotatura prato: come, quando e perché eseguirla
Vai all'articolo successivo:Lavori di gennaio in giardino: fiori, piante e manutenzione del prato
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Questo sito è protetto da Google reCAPTCHA, Privacy Policy e Terms of Service di Google.
Torna su