Come spargere il sale per la neve e quali sono gli strumenti da usare

Come spargere il sale per la neve e quali sono gli strumenti da usare

Con l'inverno arrivano anche le nevicate e tutti i disagi connessi, come strade e vialetti ghiacciati. In questo periodo ci viene in aiuto il sale per sciogliere la neve, ma per poterlo usare con efficienza dobbiamo rispondere ad una serie di domande, ad esempio: che sale si usa per la neve? Quando spargere il sale sulle strade? Vediamo di seguito tutto quello che serve a proposito di spargere sale sulla neve.

Perché si sparge il sale sulla neve?

Il sale scioglie la neve al contatto ed impedisce la formazione del ghiaccio: questo perché il cloruro di sodio o altri sali hanno la proprietà di abbassare il punto di congelamento dell’acqua. A contatto con l’acqua, le molecole di sale si scindono in ioni, che si legano alle molecole d’acqua in maniera elettrostatica. Nel momento in cui la temperatura scende sotto zero, l’acqua comincia a formare i primi cristalli di ghiaccio, ma la presenza degli ioni interferisce con la crescita dei singoli cristalli, in questa maniera il punto di congelamento del liquido si abbassa.

Aumentando la quantità di sale, il punto di congelamento continua a scendere fino a quando la soluzione non è satura: altro sale non riuscirebbe a sciogliersi. Sulla superficie del ghiaccio c’è sempre un sottilissimo strato di liquido formato da molecole d’acqua che sfuggono ai cristalli di ghiaccio, di conseguenza le molecole che sfuggono sono pari a quelle che tornano a legarsi nei cristalli, in condizioni normali. Se andiamo ad aggiungere sale, questo equilibrio si sbilancia ed è più il ghiaccio che si scioglie rispetto a quello che si forma.

Che tipo di sale si usa per la neve?

Il sale che viene sparso nelle strade normalmente è di due tipi: cloruro di sodio oppure cloruro di calcio. Il primo è normalissimo sale da cucina, che viene sparso sulle vie prima che si formi il ghiaccio, a scopo preventivo. Il secondo, invece, ha un effetto maggiore e viene utilizzato quando sono già presenti ghiaccio o neve.

Il cloruro di sodio è più economico, ma ha un'efficacia minore e ha un effetto corrosivo sul manto stradale, sui marciapiedi ed è dannoso per il manto erboso, oltre che bruciare anche i polpastrelli degli animali domestici che vi possono camminare sopra. Per questo sono più consigliabili prodotti specifici come il sale antighiaccio, che ha un'efficacia quattro volte superiore al normale cloruro di sodio (per fare un esempio, un sacco da 5 kg equivale a 20 kg di sale comune), non danneggia i giardini, il prato o le piante, non irrita le zampe di cani e gatti, non è corrosivo e rispetta l'ambiente. Si tratta di una miscela di sali privi di cloruro di sodio ed è efficace applicato sia prima che dopo la formazione del ghiaccio.

Dove comprare il sale per la neve?

Nel nostro shop è possibile comperare il sale da neve No Frost Altea sia in sacchi da 5 kg (sufficienti per una superficie dai 165 ai 200 metri quadrati) che in combinazione con uno spargisale manuale che può essere riempito direttamente dal sacchetto o da un contenitore senza dover toccare direttamente il sale.

Quando buttare il sale per la neve?

Il sale si butta prima o dopo la neve? Come abbiamo appena visto, dipende dal tipo di sale che utilizziamo: il cloruro di sodio è più adatto a scopo preventivo, prima che nevichi e si formi il ghiaccio, mentre la soluzione di cloruro di calcio è più efficace nello sciogliere il ghiaccio che si è già formato, ma utilizzata a scopo preventivo può formare una patina scivolosa sulla superficie della strada che può risultare molto pericolosa.

Quando mettere il sale per la neve? Si può usare indistintamente sia prima che dopo la formazione del ghiaccio, dal momento che la sua potenza d'azione permette di sciogliere il ghiaccio già formato in maniera molto più efficace del cloruro di sodio ma comunque essendo granulare si può spargere tranquillamente anche prima delle nevicate.

Come spargere sale per neve?

Come spargere il sale per la neve in maniera efficace ed uniforme? Possiamo utilizzare uno spargisale manuale: ve ne sono di vari modelli e dimensioni e possiamo scegliere quello più adatto alla nostra necessità: in genere possiamo considerare circa 1 kg di sale sufficiente per coprire 30-40 metri quadrati, mentre il comune cloruro di sodio copre circa 10 metri quadrati con la stessa quantità.

Passando con lo spargisale lungo le nostre vie di transito prima che nevichi, possiamo prevenire la formazione del ghiaccio. Nel caso dovessimo invece liberare le vie dopo che una nevicata ci ha colto di sorpresa, dovremmo prima di tutto liberare le vie dai cumuli di neve, utilizzando una pala da neve apposita, per poi spargere il sale ed aspettare che faccia azione e sciolga il ghiaccio.

Successivamente è meglio ripetere periodicamente le operazioni di spargimento del sale in maniera da prevenire la formazione di ulteriore ghiaccio, in particolare durante le ore notturne.

Vai all'articolo precedente:I migliori prodotti contro il gelo
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Assicurati di spuntare la casella "Non sono un robot" per inviare la richiesta
LoginAccount
Torna su
Cookie Image