Cosa piantare a settembre in giardino: fiori, piante e lavori da fare

26 Agosto 2021
Cosa piantare a settembre in giardino: fiori, piante e lavori da fare

Settembre è un mese perfetto per prendersi cura del giardino e arricchirlo con nuove piante e fiori. In questo periodo dell’anno si possono gettare le basi per fare crescere bene le piante la prossima primavera e si possono fare dei lavori per migliorarne la crescita.

Con un po’ di attenzione si può garantire uno sviluppo ottimale alle piante e scegliere nuove essenze da mettere a dimora nel giardino. Basta anche un po’ di fantasia per regalare alla vista uno spettacolo indimenticabile! Vediamo di seguito cosa piantare a settembre in giardino e quali lavori bisogna fare per renderlo rigoglioso.

Cosa piantare in giardino a settembre

Quali piante mettere in giardino a settembre? Cosa seminare a settembre in giardino? Settembre è l'ultimo mese adatto per piantare o seminare diversi tipi di verdure.

In questa stagione, gli spinaci seminati più resistenti al freddo sono quelli della varietà “Winter Giant”. Per la lattuga è ideale la semina in vivaio, l’importante è ricordare di non seppellire la base delle foglie della pianta.

A settembre si possono piantare anche alcune varietà di rape, come quelle della varietà "Market Express", bianche e rotonde, che si raccolgono già sei settimane dopo la semina. Si tratta del periodo ideale per piantare anche i ravanelli, da posizionare preferibilmente in una zona aperta per poter godere dei raggi del sole e beneficiare della loro luminosità.

Si possono piantare anche i porri, la rucola e il cavolo, quest’ultimo prima del 15 settembre. Scegliere il cavolo con foglie lisce, che è particolarmente resistente al freddo rispetto a quello con le foglie grinzose. Nelle zone caratterizzate da inverni miti si possono seminare anche le cipolle bianche entro la metà di settembre, mentre l'inizio del mese è ideale per seminare erbe aromatiche, come coriandolo, origano, salvia e cerfoglio.

Da ricordare le fragole: anche questa pianta da frutto è perfetta da piantare entro la metà di settembre. Per farle crescere e moltiplicare è importante prendere le piante giovani radicate che ci sono sugli stoloni e trapiantarle.

Fiori da piantare in giardino a settembre

Numerosi sono i fiori da mettere in giardino a settembre, per creare delle magnifiche composizioni tali da abbellire qualsiasi angolo. I fiori a settembre in giardino più adatti da piantare sono gli Aster, noti anche come Settembrini, nelle varietà lilla o rosa, che fioriscono dalla metà di agosto e nel corso del mese di settembre.

Ideali da piantare sono anche il narciso, resistente alle basse temperature, l’anemone giapponese, pianta perenne molto robusta, il ciclamino, bellissimo con la corolla a coppa e perfetto perché fiorisce tutto l’inverno, e la calendula, per creare un giardino rigoglioso.

Anche la veronica è una pianta che fiorisce bene in questo periodo ed è magnifica per dare colore al giardino. La veronica deve essere piantata in un terreno acido e deve essere esposta al sole, ma al tempo stesso riparata dai raggi diretti, soprattutto durante le ore del giorno più calde.

Fra le piante da giardino da piantare a settembre da esterno e da interno per ornamento c’è anche la Edgeworthia, un fiore bellissimo ma non molto resistente alle gelate. Invece, per chi desidera un tocco di colore, splendidi sono i cavoli ornamentali dai colori molto intensi, in genere viola e rosa, che aggiungono un’ulteriore vivacità al contesto.

Altre piante resistenti ai primi freddi sono anche l’agrifoglio e il pungitopo, che con le loro bacche rosse donano un tocco di colore al giardino. Non può mancare per gli appassionati anche l’albero di olivo, una pianta da frutto rinomata e al tempo stesso anche ornamentale, ma soprattutto sempre resistente a temperature molto basse.

Lavori in giardino a settembre

Cosa fare in giardino a settembre? Quali lavori eseguire per prendersi cura del giardino a settembre? Prima di tutto, è importante continuare l’irrigazione regolarmente e le operazioni di concimatura del giardino, togliendo anche le erbe infestanti che possono compromettere la crescita delle piante (per effettuare questa operazione è possibile ricorrere all'utilizzo di estirpatori manuali).

Bisogna anche rimuovere le piante che hanno terminato il loro ciclo vegetativo o che hanno sofferto il caldo. Si può raccogliere la semente per metterla a dimora il prossimo anno. Diverse cure richiede anche il tappeto erboso e può essere necessaria la risemina, a seconda della sua condizione.

Si può iniziare la preparazione delle aiole di bulbose con fioritura primaverile, che vanno messe in terreno morbido e sciolto, e messe a dimora in questo periodo non patiranno il freddo dell’inverno. Settembre è anche il mese perfetto per preparare talee e separare le piante perenni.

Tra i lavori da fare a settembre c’è anche la potatura. Si possono quindi asportare gli steli dei fiori e i rami che hanno fiori appassiti utilizzando cesoie per potatura. Le siepi sempreverdi vanno accorciate, ripulite e va anche data una forma equilibrata e armoniosa alla chioma. Per le potature più drastiche attendere il mese di novembre, e quelle che si fanno in questo periodo, ricoprirle con del mastice fungicida.

Seguendo tutti questi consigli e suggerimenti è possibile rendere il giardino unico e originale!

Vai all'articolo precedente:Come progettare un impianto irrigazione giardino: tutti i passaggi
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Questo sito è protetto da Google reCAPTCHA, Privacy Policy e Terms of Service di Google.
Torna su
Cookie Image