Fiori di luglio: quali piantare e seminare in giardino

Fiori di luglio: quali piantare e seminare in giardino

Gli appassionati di orticoltura e di giardinaggio sanno bene quanto sia importante calibrare con attenzione il calendario delle semine e dei trapianti. In luglio è possibile avviare la crescita di moltissimi fiori, che possono arricchire un giardino e renderlo rigoglioso in poco tempo.

Oggi parliamo di piantare fiori a luglio, analizzando insieme varietà e tecniche più efficaci per rendere coloratissimo il proprio terrazzo o giardino.

Quali fiori piantare a luglio

I fiori da piantare a luglio più comuni sono il gladiolo (della varietà tardiva), il croco autunnale, gli anemoni, il fiordaliso, la viola mammola o del pensiero e le bocche di leone.

Se desideri sperimentare con le talee, puoi già pensare alle piante invernali o primaverili, come le rose, il geranio, la stella di Natale, la petunia o l’ortensia.

Se stai iniziando solo ora ad interessarti di giardinaggio o se hai a disposizione uno spazio di piccole dimensioni, raccogliamo per te le varietà di fiori da balcone da piantare a luglio:

  • Geranio: questa pianta tenace non ha bisogno di grandi attenzioni ma di molto sole e poca acqua. Il suo odore infastidisce le zanzare, quindi non solo decora il davanzale ma può aiutarti a scacciare gli insetti.
  • Petunia (o Surfinia): è una pianta cascante che tra luglio e agosto fiorisce in un’esplosione di colori, dal bianco al rosa, al rosso, al viola. È perfetta per i vasi di un balcone perchè tenderà a creare una cascata di foglie e fiori. Richiede la mezz’ombra e molta acqua somministrata quotidianamente.
  • Agapanto: dai bellissimi fiorellini blu/violacei, questa pianta si adatta facilmente ai terreni ombreggiati e ben umidi.

Che fiori piantare nel mese di luglio e come prendersene cura

Anzichè acquistare piantine già nate da trasferire poi nei vasi o nelle aiuole, se desideri partire proprio dal principio, puoi procurarti facilmente anche i semi di fiori da piantare a luglio. In questo caso, le etichette delle confezioni ed il venditore stesso ti potranno dare informazioni utili per assicurarti una crescita sana e rigogliosa.

Innaffiare con regolarità i fiori di luglio

Con l’aumento delle temperature è ancor più importante mantenere il terreno in cui sono posti i fiori sempre fresco e umido. Dall’altra parte, però, un eccesso di umidità potrebbe far marcire le radici ed ostacolare la buona crescita delle piante.

L’ideale è innaffiare il terreno di lato, proprio vicino a gambi e steli, per evitare che l’acqua evapori dalle foglie e le faccia seccare. I momenti migliori per innaffiare le piante sono la mattina presto, prima che il sole si alzi troppo, e dopo il tramonto. Puoi innaffiare tutti i giorni, o due volte al giorno se la stagione è davvero molto calda.

Evitare i ristagni di acqua non è importante solo per scoraggiare la marcescenza delle radici. Molti insetti fastidiosi, come le zanzare, sono infatti attirati da sottovasi pieni e da terreni paludosi e troppo umidi: se non vuoi trovarti a dover eliminare un nido o una colonia, cura il drenaggio del terreno con substrati traspiranti e svuota regolarmente sia sottovasi che innaffiatoi semi-pieni e lasciati incustoditi.

Eliminare i parassiti

La bella stagione incoraggia, purtroppo, la comparsa di parassitosi sulle piante di orti, giardini e balconi. Insetti, acari e afidi possono iniziare ad aggredire le piante, specie quelle più giovani e delicate.

Per fortuna ci sono tanti modi per scongiurare i parassiti, naturali e di sintesi.

Porre piante e fiori dall’odore forte vicino ai vasi o alle aiuole da proteggere spesso funziona: tutte le piante aromatiche (facilissime da coltivare anche in casa e sempre utili in cucina), inclusi aglio e cipolla, disturbano gli insetti e ne impediscono l’avvicinamento.

Se il problema non potesse essere risolvibile così, esistono in commercio moltissimi prodotti specifici per eliminare i parassiti.

A seconda della formulazione, vanno inseriti nel terreno o spruzzati sulle piante. Per evitare che la soluzione evapori e bruci le foglie, è fondamentale seguire le istruzioni riportate in etichetta. Per quasi tutti i preparati viene consigliata un’applicazione serale o notturna, durante le ore più fresche e ventilate.

Vai all'articolo precedente:Quali sono i fiori da piantare a maggio e come coltivarli
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Assicurati di spuntare la casella "Non sono un robot" per inviare la richiesta
LoginAccount
Torna su
Cookie Image