Lavori in giardino a febbraio: cosa fare e cosa piantare

Lavori in giardino a febbraio: cosa fare e cosa piantare

Prendersi cura del giardino nel mese di febbraio è fondamentale per avere un risultato splendido e rigoglioso, soprattutto considerando l’avvicinarsi della stagione primaverile. I lavori in giardino in questo mese servono infatti a preparare il terreno all’esplosione di gemme e fiori che in genere avviene attorno al mese di marzo.

Ma cosa fare in giardino a febbraio? Quali sono gli interventi necessari per avere una crescita rigogliosa delle piante? E cosa piantare in giardino a febbraio? Ecco una guida per sapere con precisione quali sono i lavori in giardino a febbraio da effettuare per ottenere risultati eccellenti.

Quali lavori fare nel giardino a febbraio

I lavori nel giardino a febbraio sono rivolti soprattutto ad eliminare le erbacce e gli infestanti che possono compromettere lo sviluppo delle piante. In più, otre ad occuparci delle erbe che ostacolano la crescita delle piante, occorre anche mettere in atto tutti gli accorgimenti necessari per tenere lontani gli insetti dannosi.

Per prima cosa, proprio per non attirare gli insetti, è indispensabile curare il giardino a febbraio effettuando una leggera potatura alle piante e coprendo ogni singola ferita con un prodotto naturale cicatrizzante.

Se devi effettuare dei trattamenti antiparassitari alle piante, non dimenticare di procedere prima che le gemme diventino gonfie e attendi sempre che i parassiti siano anche leggermente comparsi prima di intervenire.

La prevenzione è ad ogni modo la migliore soluzione per tenere lontane larve, zecche e cimici, che con l’arrivo della primavera proliferano. Si può intervenire con un trattamento preparato con della poltiglia bordolese oppure, in alternativa, con un trattamento a base di olio minerale anticoccidico da applicare sugli arbusti che sono soggetti all'attacco dei parassiti.

Anche sul terreno bisogna effettuare una buona disinfestazione, possibilmente anche con trattamenti mirati per ripulirlo. Poi occorre passare alla vangatura, operazione necessaria per smuovere il terreno fino in fondo e farlo respirare.

Non aver paura di andare in profondità, assicurati piuttosto che il terreno sia ben smosso, solo così potrai portare in superficie i parassiti. Dopo la vangatura, importante è anche la concimazione giardino febbraio, da eseguire con appositi concimi per prato per dare nutrimento al terreno e favorire una migliore crescita delle piante che andrai a mettere a dimora o sistemare.

Se hai un piccolo spazio dedicato agli ortaggi, in giardino i lavori di febbraio riguardano anche la raccolta di alcune verdure, come ad esempio gli spinaci.

Manutenzione giardino febbraio

La pulizia e la manutenzione del giardino a febbraio va fatta anche per le rose, le siepi e alcune specie di piante da fiore, queste ultime da potare non in modo casuale. Infatti, quelle che fioriscono a fine inverno, come ad esempio la forsizia, producono i fiori sui rami dell’anno precedente: se quindi le poti in questo mese rimuoverai gran parte delle gemme da fiore, rendendo la fioritura scarsa.

In questo caso è dunque meglio attendere che fioriscano e potarle dopo. Invece, le piante che fioriscono nei mesi successivi e fanno i boccioli sui rami nuovi vanno potate a febbraio per favorire lo sviluppo di nuovi germogli.

Se hai un frutteto, a metà febbraio puoi potare, ad esempio, meli, peri, ribes, lamponi, ciliegi e anche alcuni tipi di vite. In ogni caso, è sempre meglio accertarsi di eseguire la potatura correttamente per salvaguardare la salute e la forma della pianta, usando una forbice, una cesoia o uno svettatoio con asta telescopica se si tratta di rami molto alti.

Cosa piantare a febbraio in giardino

I lavori da fare in giardino a febbraio riguardano anche la semina di alcune piante, che devono essere preparate proprio in questo periodo per vedere una prima fioritura già all’inizio dell’anno seguente. Cosa piantare in giardino a febbraio? Per cominciare, se il tuo giardino è adibito anche ad orto, febbraio è il mese dell’aglio, che va seminato direttamente in pieno campo: i bulbi a punta vanno collocati in su nel terreno ben arato.

Nel giardino possono essere messe a dimora anche le cipolle primaverili e si possono anche cominciare a seminare pomodori, peperoni e melanzane, tutte piante che saranno pronte per la fine di marzo.

Se vi è abbastanza spazio si possono piantare anche altri ortaggi come insalate, spinaci, ravanelli, ceci, patate, da mettere preferibilmente in serre a tunnel per ripararle dal gelo e dal freddo.

Cosa seminare in giardino a febbraio

Per quanto riguarda le piante da fiore si possono seminare Amaranto, Primula, Calendula, Bocca di Leone, Celosia, Coleus, Clarkia, Agerato, Dalia, Gaillardia, Kochia, Mesembriantemo, Nasturzio, Garofano, Petunia, Statice, Portulaca, Salvia, Tagete, Verbena, Zinnia, Viola, Lmpatiens.

Buona parte dei semenzai va conservata in un luogo non molto freddo, preferibilmente in una serra, o magari in un posto coperto con agritessuto. I lavori per la semina prevedono un terreno preparato con terriccio universale alleggerito con sabbia, da utilizzare per riempire dei vasetti o semenzai. Innaffiare il terreno e riporre poi i semi che nel giro di alcune settimane produrranno tantissime piccole piante da fiore da trapiantare nel giardino.

Vai all'articolo precedente:Tutti i lavori autunnali nel nostro giardino
Vai all'articolo successivo:Quando effettuare il primo taglio erba dopo l'inverno: i nostri consigli
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Assicurati di spuntare la casella "Non sono un robot" per inviare la richiesta
LoginAccount
Torna su
Cookie Image