Manutenzione invernale tagliaerba: come farla correttamente?

3 Febbraio 2016
Manutenzione invernale tagliaerba: come farla correttamente?

Perché non approfittare del periodo invernale per fare manutenzione del rasaerba? Eseguire da soli la manutenzione del tagliaerba significa mantenere l’attrezzatura in efficienza a lungo ed assicurarsi rasature impeccabili nel tempo. In questo articolo ti spiegheremo come effettuare il controllo periodico, la manutenzione della lama, del filtro dell’aria e della candela di accensione.

Affilatura lame tagliaerba

Per garantire una buona qualità di taglio è necessario il controllo periodico delle lame per tagliaerba. In particolare se, dopo un taglio, l’erba si presenta sfilacciata e non tagliata di netto. Considera che il bordo tagliente della lama deve essere ben affilato, anche perché una lama smussata e/o rovinata, oltre a essere meno incisiva, richiede un assorbimento maggiore di potenza e mette sotto sforzo il motore.

Per motivi di sicurezza, prima di rimuovere la lama è buona norma proteggere le mani con i guanti e scollegare il cavo della candela per prevenire accensioni accidentali del motore (per i rasaerba elettrici occorre scollegare il cavo di alimentazione). Inoltre per evitare perdite a terra del carburante, si deve anche svuotare preventivamente il serbatoio. Come sempre, ricorda di utilizzare anche gli occhiali protettivi per mettere al sicuro gli occhi!

Per cominciare posiziona su un fianco la macchina e dopo aver pulito con un getto d’acqua il sotto-scocca, blocca la lama con una zeppa di legno. Dopo aver rimosso la lama è necessario verificare, appoggiandola su una superficie piana, che la stessa non si sia piegata a seguito di urti violenti.

Si deve verificare inoltre che non risulti incrinata o eccessivamente usurata. In tal caso, la si deve sostituire con un ricambio originale. Se la lama è ancora idonea all’uso, dopo averla pulita con della benzina, se ne può ripristinare l’affilatura e verificarne l’equilibratura.

Come affilare lame tagliaerba: i 7 passaggi da seguire

  1. Blocca la lama in una morsa da banco, oppure fissala con un morsetto a un cavalletto.
  2. Affila solo la superficie superiore del tagliente, mantenendo l’originale angolatura di 30° / 40°.
  3. Usa una smerigliatrice con disco lamellare a trama sottile (non insistere troppo sullo stesso punto!).
  4. La parte smerigliata diventerà lucida, ripristinando il profilo originale.
  5. Verifica la perfetta equilibratura della lama appendendola in posizione orizzontale a un chiodo fisso su una parete.
  6. Dopo aver pulito accuratamente la sede porta lama, si rimonta la lama accertandosi che il bordo del tagliente sia posizionato correttamente.
  7. Infine controlla che il bullone, o il dado, di fermo siano serrati bene per evitare che possano allentarsi durante l’utilizzo.

Affilare lama tagliaerba

Manutenzione rasaerba: il filtro dell’aria

Un filtro dell’aria intasato non permette un’alimentazione corretta del motore, perché il flusso dell’aria verso il carburatore risulta ostacolato. Un filtro inefficiente porta invece ad un'usura dei cilindri per abrasione. È importante pulire periodicamente il filtro (almeno ogni 10 ore di lavoro) e sostituirlo quando è eccessivamente sporco o deteriorato.

Come pulirlo? Allenta la vite di fermo del coperchio del corpo filtrante e pulisci con getto d’aria compressa diretto dall’interno verso l’esterno. Riposiziona l’elemento filtrante e chiudi il coperchio.

Questo procedimento è tipico del filtro a cartuccia, ma esiste anche quello spugnoso. In questo caso puoi pulirlo con acqua e sapone. Una volta fatto il risciacquo va messo ad asciugare e solo nei casi in cui è prescritto, imbevuto d’olio prima di essere reinserito.

Manutenzione tagliaerba: la candela di accensione

La candela genera la scintilla che provoca la combustione della miscela aria-benzina. Una candela sporca o consumata può quindi compromettere l’accensione ed il buon funzionamento del motore del tosaerba, con conseguente riduzione della potenza e aumento delle emissioni di gas di scarico. È importante pertanto controllare e regolare la candela ogni 30 ore di lavoro.

Pulire la candela in 5 semplici passi

  1. Stacca la pipetta che collega la candela al cavo di accensione, quando il motore è freddo.
  2. La candela si svita con l’apposita chiave a tubo.
  3. Se necessario, rimuovi le incrostazioni della combustione con una spazzola metallica.
  4. Controlla con uno spessimetro l’apertura degli elettrodi.
  5. Per evitare danneggiamenti alla sede filettata, avvita la candela dapprima a mano.

Scopri di più sulla manutenzione del rasaerba in questo video!

Ma non è finita qui…se vuoi saperne di più sul successivo rimessaggio primaverile, leggi l’articolo "Manutenzione tagliaerba: cambio olio e messa in funzione in primavera".

Vai all'articolo precedente:Perché preparare la corretta miscela per motosega?
Vai all'articolo successivo:Manutenzione tagliaerba: cambio olio e messa in funzione in primavera
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Questo sito è protetto da Google reCAPTCHA, Privacy Policy e Terms of Service di Google.
Torna su
Cookie Image