Potatura susino: come e quando farla

27 Marzo 2024
Potatura susino: come e quando farla

La potatura del susino è un'operazione cruciale per garantire una buona salute e una produzione ottimale della pianta. Questa attività, se eseguita correttamente, può influenzare significativamente la quantità e la qualità dei frutti.

In questo articolo esploreremo come e quando potare il susino, insieme a tecniche e consigli utili.

Potatura susino periodo

La potatura di questa pianta da frutto va eseguita in determinati periodi dell'anno per ottenere i migliori risultati. Vediamo quindi nel dettaglio, quando potare il susino.

Potatura invernale susino

La potatura invernale, solitamente eseguita a fine inverno o all'inizio della primavera, è ideale per eliminare il legno morto o danneggiato e per dare forma alla pianta prima della stagione di crescita. Questo tipo di potatura favorisce anche lo sviluppo dei germogli e la produzione di frutta.

Potatura estiva susino

La potatura estiva del susino, invece, può essere eseguita durante la stagione vegetativa per controllare la crescita e favorire la ramificazione. Inoltre, è possibile eseguire la potatura verde del susino, ovvero rimuovere i germogli eccessivi per concentrare l'energia della pianta sui frutti migliori.

Come potare il susino

Prima di iniziare la potatura del susino, assicurarsi di avere a disposizione gli strumenti giusti, come forbici per potatura affilate e disinfettate per evitare la diffusione di malattie. Inoltre, è importante avere una comprensione chiara degli obiettivi della potatura per ottenere i risultati desiderati.

Per la potatura invernale, iniziare rimuovendo il legno morto o danneggiato, tagliandolo alla base con un taglio pulito e inclinato leggermente verso l'esterno della pianta. Successivamente, concentrarsi sulla rimozione dei rami più vecchi o disordinati per favorire la circolazione dell'aria e la penetrazione della luce solare.

Potatura verde del susino

Durante la potatura verde del susino, è importante concentrarsi sulla rimozione dei germogli eccessivi o mal posizionati. Questo aiuta a mantenere la pianta ben aerata e a prevenire l'accumulo di umidità che potrebbe favorire lo sviluppo di malattie fungine.

Tecniche di potatura del susino

Una delle tecniche più comuni per potare il susino è la potatura a cespuglio. Questa tecnica prevede di mantenere la pianta bassa e compatta, incoraggiando la produzione di frutta su rami facilmente accessibili. Per eseguire la potatura a cespuglio, rimuovere i rami più vecchi e disordinati alla base della pianta e ridurre la lunghezza dei rami più lunghi per favorire la ramificazione.

Un'altra tecnica utile è la potatura a cordone, particolarmente adatta per i susini coltivati contro un supporto, come un muro o una recinzione. Con questa tecnica, i rami principali vengono addestrati orizzontalmente lungo il supporto, mentre i rami laterali vengono potati per mantenere la forma desiderata e favorire la produzione di frutta lungo il cordone.

Indipendentemente dalla tecnica utilizzata, è importante essere pazienti e metodici durante la potatura del susino. Evita di rimuovere troppi rami in una sola volta, poiché questo potrebbe stressare la pianta e compromettere la produzione di frutta.

In conclusione, la potatura del susino è un'attività importante per garantire una crescita sana e una generosa produzione di frutta. Con una corretta pianificazione e l'applicazione delle giuste tecniche di potatura, è possibile ottenere susini vigorosi e ricchi di frutti deliziosi.

Ricorda di potare il susino in modo appropriato, rispettando i periodi consigliati e utilizzando le tecniche corrette per massimizzare il suo potenziale di crescita e di produzione.

Vai all'articolo precedente:Potatura photinia: come e quando effettuarla
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Questo sito è protetto da Google reCAPTCHA, Privacy Policy e Terms of Service di Google.

Iscriviti alla Newsletter ed ottieni 5€ di Sconto!

Subito per te un Coupon da utilizzare sul Tuo Acquisto!

Iscriviti subito×
Torna su