Quali sono i lavori da fare in giardino a novembre

26 Ottobre 2021
Quali sono i lavori da fare in giardino a novembre

È facile pensare che la cura del giardino a novembre si riduca a spazzare le foglie secche dal prato, raccogliere gli ultimi ortaggi estivi dell'orto, preparare le serre per la dimora di semi, bulbi e piante grasse e coprire il terreno per il riposo invernale.

Sono tutti compiti da fare in autunno inoltrato, quando si ripongono il tosaerba e il tagliasiepi nel magazzino degli attrezzi, si puliscono i vasi in terracotta e si ripiegano i teli di TNT per la pacciamatura. Il mese di novembre è ideale per fare ordine nei vostri cortili e per riportare in casa le piante estive prima che arrivi il freddo.

Cosa fare in giardino a novembre: l'autunno è una seconda primavera

Se sapete cosa piantare in giardino a novembre, avrete una seconda primavera nei vostri cortili e balconi. Non solo fiori, ma anche bacche, zucche ornamentali e, per chi avesse anche un piccolo orto, insalate, cavoli e biete di stagione.

Potrete comporre e far fiorire le aiole come fosse maggio, con colori diversi ovviamente, aranciati e rossi scuro, ma anche rosa, viola e crema. Avrete cespugli di bacche ed eriche, e cavoli in vaso per tutto l'inverno.

E poi, questa è la stagione dei primi ciclamini: bianchi, rosa, viola e rossi, se si rispettano gli equilibri di luce, temperatura e acqua, resteranno in fiore fino a gennaio.

In vaso o in giardino (meglio se ai piedi di un albero), la pianta del ciclamino ama il fresco e le zone di mezz'ombra. Non teme le temperature più calde, ma se esposta al sole diretto potrebbe sfiorire più velocemente. Necessita di un terreno ben drenato, o il ristagno dell'acqua farà marcire il tubero della pianta. 

Avete mai pensato di creare un'aiola di cavoli ornamentali e zucche? Questa è la stagione perfetta!

Il cavolo ornamentale è una pianta erbacea perenne da esterno che si coltiva da settembre a marzo, meglio se in giardino, dove avrà più spazio per aprire le sue foglie ricce. Si può sistemare anche in vaso, abbinato ad altre piante, come il ciclamino e l'erica, purché abbia lo spazio sufficiente per poter fiorire. 

Sono in fiore per tutta la stagione invernale perché sopportano bene il freddo e non temono le temperature sotto lo zero. Le cure di cui hanno bisogno sono poche: del concime liquido universale da irrigare con l'acqua e la rimozione delle foglie ingiallite, mantenendo il terriccio in superficie pulito e fresco.

Quali fiori piantare in giardino a novembre: le Ericacee sono le regine

Vengono chiamano generalmente "eriche", ma esistono due tipi diversi di Ericacee: l'erica e la calluna.  

Spesso si vedono crescere spontaneamente nei sottoboschi di montagna, insieme ai ciclamini, all'ombra del sole diretto e su terreni umidi e morbidi.

La calluna ha una fioritura compatta e persistente per tutta la durata dell'inverno: bianca, rosa, violacea, raggiunge i 60 cm di altezza. È adatta alle temperature rigide dell'inverno (resiste anche al di sotto dei 15°C) e non teme il gelo. Necessita di un terreno fresco, acido e ben filtrato. Alle porte della primavera tenderà a lignificare, sarà sufficiente una potatura molto leggera alle punte.

Se amate i cespugli di bacche, non possono mancare il Solanum ornamentale e la Gauteria nei vostri giardini.

Entrambe queste piante tollerano bene il freddo, e la gauteria, in particolare, resiste a temperature al di sotto dei 20°C. Le bacche del solanum, pianta che può essere coltivata anche in vaso, sono di colore arancio-giallo, ha foglie rigogliose e di un verde acceso, necessita di zone luminose e di un terreno umido e ben drenato.

La gauteria invece cresce bene in giardino, tanto da superare il metro di altezza. La sua stagione va dall'autunno fino all'inizio della primavera. Ha bacche bianche, rosa tenue e più intenso, fino al viola. Necessita di un terreno soffice e umido, meglio se mescolato con del terriccio a base di torba.

Allo stesso modo, anche la Skimmia japonica (proveniente dal sud-est asiatico) produce gruppetti di bacche rosse, resiste a temperature molto fredde e ama i luoghi in mezz'ombra.

Chiamata anche " la rosa dell'inverno", la pianta di Ellebro produce dei bellissimi fiori colorati per tutto l'inverno: dal bianco al rosso, maculati e dalle venature verdi. Resiste a temperature molto rigide e raggiunge i 40 cm di altezza. Adatta anche in vaso, necessita di un terriccio a base torbosa, neutro e alcalino.

Cosa seminare a novembre in giardino: la ricchezza dell'orto continua!

Infine, cosa potete seminare nei vostri orti in questa stagione? La scelta degli ortaggi, che raccoglierete poi nei mesi più caldi, è molto varia:

  • carote, lattuga, radicchio, aglio, rucola, valeriana, piselli e ravanelli, spinaci, fave, ceci e lenticchie.

Che la terra si riposi d'inverno, non è proprio vero! I mesi autunnali sono tutt'altro che spenti, e come ogni stagione, anche il mese di novembre ha il proprio raccolto e i propri irripetibili colori.

Vai all'articolo precedente:Cosa piantare a settembre in giardino: fiori, piante e lavori da fare
Vai all'articolo successivo:Carotatura prato: come, quando e perché eseguirla
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Questo sito è protetto da Google reCAPTCHA, Privacy Policy e Terms of Service di Google.
Torna su