La manutenzione dell'impianto d'irrigazione in inverno

7 Dicembre 2017
La manutenzione dell'impianto d'irrigazione in inverno

Un impianto d'irrigazione automatizzato ben realizzato è il miglior compagno di lavoro che si possa avere nel nostro giardino. Ma anche lui come la maggior parte degli strumenti da giardino ha bisogno di una manutenzione e in particolare prima delle gelate invernali. Infatti con l'arrivo dell'inverno l'acqua tende a gelare e, aumentando il suo volume, potrebbe creare gravi problemi all'interno dell'impianto. Quindi come si esegue una buona manutenzione invernale del nostro impianto? Scopriamolo insieme.

Valvole di sfogo

La prima cosa per mantenere il nostro impianto d'irrigazione automatizzato in buona salute anche nel periodo invernale è svuotare e interrompere il flusso d'acqua dell'impianto. Come fare? semplice, si chiude la valvola a monte delle nostre elettrovalvole e si attiva per qualche minuto ciascuna elettrovalvola. In questo modo manterremo l'impianto d'irrigazione scarico e asciutto per tutto il periodo invernale assicurandoci di eliminare qualsiasi residuo d'acqua al suo interno. Per chi dispone di un impianto a goccia vi consigliamo di aprire il rubinetto al termine dell'impianto o togliere il tappo di fine linea per far uscire ogni presenza di acqua. Per aiutarvi in questa operazione ed eseguire una pulizia perfetta al 100% potete utilizzare un compressore che vi aiuterà a spingere ogni goccia d'acqua all'esterno del tubo di linea. 

Svuotare le pompe

Un'altra operazione importante per una buona manutenzione è svuotare le pompe. Questa fase può essere svolta in due modi diversi a seconda del tipo di pompa che possedete. Nel caso sia una pompa centrifuga di superficie bisognerà togliere l'alimentazione elettrica ed aprire un'eventuale rubinetto di linea per eliminare l'acqua in pressione nel tubo di mandata. Successivamente sviteremo l'apposito tappo esagonale posto sotto la bocca d'aspirazione come riportato in foto per far defluire tutta l'acqua al suo interno. Vi consigliamo, per evitare grippaggi della girante durante il lungo periodo di pausa invernale, di spruzzare un lubrificante spray. Nel caso invece la vostra pompa sia sommersa basterà semplicemente interrompere l'alimentazione tramite l'apposito interruttore. Vi consigliamo di avviarla almeno una volta al mese per breve tempo evitando così eventuali grippaggi dovuti al ferro o al calcare.

Di centraline...

Un'altra parte molto importante del nostro impianto d'irrigazione sono le elettrovalvole e le centraline. Queste devono essere protette durante il periodo invernale eseguendo magari anche una piccola manutenzione su ogni dispositivo. Per prima cosa togliamo le batterie evitando così eventuali ossidazioni e, se possibile, riponetela in un luogo riparato dal gelo. Ma la mia centralina non perderà tutti gli orari già impostati togliendo le batterie? No, è già da diversi anni che le centraline vengono costruite con una memoria interna in grado di mantenere sempre le impostazioni dell'utente in ogni circostanza. Esistono anche centraline che facilitano di molto questo passaggio grazie al pannello estraibile.

... ed elettrovalvole

Per quanto riguarda le elettrovalvole abbiamo detto prima che è corretto avviarle almeno qualche minuto ciascuna per far defluire ogni residuo d'acqua al suo interno. Ma non basta per mantenerle al sicuro specialmente se queste si trovano all'interno di un pozzetto interrato. Per proteggerle dal gelo copritele con della lana di roccia o altri materiali simili. In questo modo la lana permetterà al calore emanato dal terreno di non disperdersi tenendo al tempo stesso distante il gelo in superficie. Nel caso disponiate di elettrovalvole temporizzate rimuovetegli la batteria sempre per evitare ossidazioni. Vi consigliamo di chiudere le elettrovalvole per un ulteriore sicurezza.

I filtri e gli ugelli

In un impianto di irrigazione vi possono essere dei filtri. Dopo aver chiuso l'alimentazione idrica potete tranquillamente eliminare l'acqua dal filtro ed eseguire un'operazione di pulizia. Lavatelo bene con dell'acqua e successivamente passate con un compressore per togliere ogni impurità. Quando sarà bello pulito riponetelo nel contenitore e sigillate il tutto. Un'altra cosa che assolutamente non può mancare sono gli ugelli e i vari irrigatori. Estraeteli dall'impianto ed eseguite una bella pulizia da calcare e impurità per ciascuno di essi. Visto che ci siete esaminate anche che i vari componenti non abbiano subito danni o necessitino di sostituzioni cosicché in primavera il nostro impianto sia già pronto ad irrigare a dovere il nostro giardino.

Il Consiglio di Centro Verde

L'impianto di irrigazione è un ottimo aiutante per mantenere sempre in salute il vostro giardino ma anche lui ha bisogno delle vostre cure ogni tanto. Quindi mantenetelo sempre pulito e controllate che tubi e ugelli non siano danneggiati per evitare cali di pressione o consumi eccessivi.

 

Lasciateci la vostra opinione e condividetela con noi!

Cosa ne pensi di questo articolo? Hai già un impianto d'irrigazione? Hai eseguito una buona manutenzione? Condividi con noi la tua esperienza lasciando un commento.

Vai all'articolo precedente:Tagliando annuale 2017/2018
Vai all'articolo successivo:Problemi con il Robot rasaerba Miimo? Ecco qui la soluzione!
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Questo sito è protetto da Google reCAPTCHA, Privacy Policy e Terms of Service di Google.
Torna su
Cookie Image