Lavori di gennaio in giardino: fiori, piante e manutenzione del prato

23 Dicembre 2021
Lavori di gennaio in giardino: fiori, piante e manutenzione del prato

Anche gennaio può essere un buon mese per fare alcuni lavori nel proprio giardino. Non possiamo certo parlare di uno dei mesi clou per la gestione del prato e delle aiuole, ma ci sono comunque alcuni accorgimenti utili per il mantenimento e per la cura, in vista dei mesi più caldi che stanno per arrivare.

Pertanto i lavori più comuni che si possono fare nel giardino a gennaio sono quelli di potature e pulizia, oppure quelli atti a contenere i danni delle gelate che si possono verificare in questo periodo dell'anno. Il clima è infatti uno dei fattori che possono influenzare maggiormente i lavori di giardinaggio nel mese di gennaio, quindi, in base alla zona in cui si vive, ci si può trovare a fare lavori differenti per via di una temperatura media più mite o rigida a seconda della latitudine.

Vediamo allora brevemente quali sono i lavori e i consigli per curare al meglio il proprio giardino anche a gennaio.

Cosa piantare in giardino a Gennaio

Siamo nel pieno della stagione invernale, quindi la maggior parte delle piante è nel periodo annuale di riposo. Questo non significa però che l'attività di cura del giardino sia interrotta, anzi è sempre possibile effettuare delle semine che possono portare fioriture nella stagione primaverile.

Tra i fiori da piantare a Gennaio in giardino si trovano le bulbose a fioritura primaverile classiche, come ad esempio i tulipani, crocus, oppure aglio. Per questo tipo di piante siamo ancora in tempo nel mese di Gennaio per piantare semi che daranno i loro risultati nella stagione primaverile, anche se è sempre consigliabile fare questa operazione in zone dove il clima è comunque leggermente più mite, per evitare delle gelate che sarebbero dannose alla crescita della pianta.

Sempre nelle zone dal clima più temperato è possibile impostare la semina di alcune piante da frutto, avendo sempre cura di effettuare l'operazione in maniera corretta, cioè con una buca profonda circa 50-60cm con uno strato di letame matura, coperto poi da uno di terra.

Proprio in relazione alle condizioni climatiche c'è comunque la possibilità di trovare piante e fiori che non temano il freddo e che possano essere di effetto immediato per il nostro giardino: ad esempio le viole sono fiori che non soffrono l'eccessiva rigidità delle temperature e che possono tranquillamente essere piantate a Gennaio dando un pronto effetto. 

Anche altri tipi di arbusti, come ad esempio l'Erica molto apprezzata su terrazzi e balconi oltre che nei giardini, è un tipo di pianta che può essere agevolmente piantata nella stagione invernale, quindi rientra nella categoria del cosa fare a gennaio in giardino.

Manutenzione giardino Gennaio

Dopo aver visto come seminare il prato a Gennaio, cioè con quali fiori e pianti lo possiamo arricchire anche nella stagione invernale, passiamo a vedere quelle che sono le operazioni di manutenzione ordinaria che possiamo eseguire nel giardino per la stagione invernale.

Partiamo dalla gestione di giardini grandi, che possono avere al loro interno anche piante da frutto: questa stagione è importante perché dobbiamo curare il terreno per renderlo estremamente pronto per il periodo della fioritura. Si consiglia, per ottenere il massimo da questa accortezza, di utilizzare un letame che sia maturo e di avvalersi di concimi in genere ricchi di potassio e fosforo. Questo permetterà di far trovare un terreno ricco di nutrienti nel periodo del risveglio della vegetazione, quando le temperature si alzeranno e le giornate si allungheranno già a partire dalla fine di Febbraio.

Poi naturalmente Gennaio è un mese dove il giardino richiede la manutenzione ordinaria più basilare. Non è un periodo dove sono necessarie innaffiature particolari, perché parliamo di un mese generalmente tra i più piovosi dell'anno: attenzione però, perché nelle zone più secche potrebbe essere utile e consigliato innaffiare di tanto in tanto, soprattutto le piante sempre verdi che potrebbero soffrire una mancanza di acqua. 

Chiaramente l'umidità di questo periodo aiuta molto a mantenere le piante ricche d'acqua: questo porta con se anche un rovescio della medaglia però, con foglie e scarti organici che a causa dell'umidità potrebbero marcire ai piedi delle nostre piante. È importante quindi pulire con attenzione queste zone, perché il marciume che si accumula sulla pianta potrebbe portare con se malattie e parassiti che alla lunga danneggiano la vita del vegetale.

L'operazione di pulizia generale deve coinvolgere in questo periodo anche steccati e siepi, proprio per il motivo appena spiegato: la pianta deve comunque respirare bene in questo periodo per lei già abbastanza difficile.

Per quello che riguarda le potature infine bisogna fare un pochina di attenzione: sono consentite quelle di rose e altri fiori di questo tipo, avendo però cura di farlo con le giuste fasi lunari (piena nel dettaglio). Per gli alberi da frutto si consiglia di non praticare adesso l'operazione: il ramo "scoperto" potrebbe danneggiare la pianta nelle settimane successive, influendo negativamente sul processo di fioritura.

Vai all'articolo precedente:Come sciogliere la neve velocemente e senza fatica
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Questo sito è protetto da Google reCAPTCHA, Privacy Policy e Terms of Service di Google.
Torna su