Lavori in giardino a maggio: cosa fare e cosa piantare

4 Maggio 2022
Lavori in giardino a maggio: cosa fare e cosa piantare

Nel mese di maggio, la natura si è ormai completamente risvegliata, per questo si rivela essere un ottimo momento per prendersi cura del nostro giardino. È arrivato il momento di seminare e trapiantare nuove piante e nuovi fiori. 

In questo articolo ti consiglieremo i lavori in giardino a maggio da svolgere per avere un giardino perfetto, inoltre, e ti suggeriremo cosa piantare in questo periodo dell'anno.

I lavori preliminari in giardino a maggio

Tra i primi lavori in giardino a maggio rientrano quelli di preparazione del terreno. 

Innanzitutto, si può iniziare ad arieggiare il prato a maggio. L'arieggiatura è un'operazione fondamentale per avere un prato in perfette condizioni, per poter seminare. Questa operazione consente di eliminare le foglie, i detriti e vari residui vegetali che si sono depositati nel terreno.

In questo modo, l'arieggiatura è indispensabile per rigenerare il prato a maggio, e rendere il suolo perfetto per accogliere la semina delle nuove piante.

Dopo aver rigenerato il prato del giardino, si può iniziare a concimare il prato a maggio. La concimazione è indispensabile per fornire al terreno le sostanze più adatte alla crescita delle specie vegetali che si andranno a piantare. 

A maggio, è consigliato tosare il prato ogni 10- 15 giorni, successivamente è consigliato spandere del concime a lento rilascio. 

Si suggerisce un concime con un buon apporto di fosforo, poiché questa sostanza aiuta lo sviluppo radicale, che accelererà la crescita delle piante e delle foglie.

Altri lavori in giardino a maggio?

Questo mese è dedicato anche ai trapianti di tutte le specie vegetali seminate nei primi mesi dell’anno. Non dimentichiamo che si tratta anche del mese dei trattamenti antiparassitari.

In questo mese, ci si dedicherà anche a raccogliere alcune specie vegetali magari seminate nei mesi precedenti, come per esempio, le fragole oppure i ravanelli.

Cosa piantare in giardino a maggio

In questo mese, la primavera è nel suo momento migliore, bisogna effettuare la semina oppure la risemina prato a maggio.

Prima di effettuare la semina del prato a maggio, è preferibile diserbare il terreno prima di seminarlo. Tutto ciò è indispensabile per liberare il terreno dalle erbe infestanti, e procedere ad una ottimale semina con buona resa. 

La semina in questo mese va fatta direttamente in piena terra, senza bisogno di ricorrere ad alcun semenzaio. Questa modalità interessa diverse varietà di fiori e specie vegetali. 

Quali sono i fiori da piantare in giardino a maggio

Ecco i principali:

  • peonia
  • ciclamino
  • anemone
  • dalia 
  • begonia
  • gladioli
  • bocca di leone
  • azalee
  • gerani
  • garofani.

Mentre per le specie vegetali, cosa piantare in giardino a maggio?

Ecco una lista di cosa piantare a maggio:

  • basilico
  • broccoli
  • cavoli
  • fagiolini
  • zucchine
  • fagioli
  • insalata indivia 
  • lattuga
  • melanzane
  • pomodori
  • cetrioli
  • carote
  • peperoncini. 

Per quanto riguarda la frutta, a maggio, si seminano angurie, meloni e si trapiantano i mirtilli.

Lavori in giardino a maggio: l'irrigazione 

Tra i lavori da fare in giardino a maggio rientra ovviamente anche l'irrigazione.

Siccome a maggio inizia a fare caldo, per evitare che l'acqua utilizzata per irrigare il terreno evapori subito, è opportuno irrigare poco dopo il tramonto e alle prime luci dell'alba. In questo modo, le piante avranno acqua sia durante la notte che durante tutta la giornata.

Ricordatevi sempre che l’acqua nella fase germinativa è preziosa, anzi indispensabile per la crescita di nuove piante e nuovi fori: è importante fare attenzione che il suolo non sia mai totalmente asciutto e arido. 

È fondamentale per irrigare, utilizzare acqua sempre a temperatura ambiente, onde evitare shock termici alle radici delle piante e dei fiori.

Per una perfetta cura del prato a maggio, durante l'irrigazione bisogna evitare sempre di formare ristagni di acqua, potrebbero nuocere gravemente alle radici delle piante. Se si notano ristagni d'acqua, si consiglia di intervenire utilizzando agenti umettanti del terreno. 

Inoltre, altra nota rilevate, è cercare di evitare di bagnare le foglie, poiché queste ultime se umide, favoriscono l'insorgenza di varie malattie che potrebbero rovinare le specie vegetali. 

Questi consigli utili e pratici sull'irrigazione, durante il mese di maggio, sono fondamentali per la cura del giardino e dell'orto, quando la temperatura inizia ad alzarsi con l'avvicinarsi dell'estate. 

Gli attrezzi indispensabili per il giardino

Per curare il giardino a maggio c'è bisogno di attrezzi specifici per i lavori da giardinaggio. 

Innanzitutto, c'è bisogno di un buon arieggiatore, come abbiamo visto in precedenza, l'arieggiatura è uno dei lavori da fare in giardino a maggio. 

Altro strumento indispensabile è il tagliaerba, un macchinario essenziale per tagliare l'erba alta e quindi per avere sempre uno spazio verde pulito ed in ordine.

Molto utile è anche l'aspirafoglie, un macchinario utilizzato per aspirare oppure soffiare via le foglie dal giardino, è quindi utile per tenere il prato in ordine.

Oltre a questi macchinari, bisogna dotarsi di tutta una serie di attrezzi indispensabili per i lavori in giardino a maggio.

Non devono mai mancare per i tuoi lavori in giardino, oppure nell'orto, strumenti come: potatore, rastrelli, cesoie per potatura, coltelli da innesto, guanti, seghetti, legatrici e forbici.

Vai all'articolo precedente:Lavori di gennaio in giardino: fiori, piante e manutenzione del prato
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Questo sito è protetto da Google reCAPTCHA, Privacy Policy e Terms of Service di Google.
Torna su