Manutenzione candela decespugliatore: tutto quello che c'è da sapere

5 Gennaio 2022
Manutenzione candela decespugliatore: tutto quello che c'è da sapere

Se hai un decespugliatore è bene sapere che è necessario effettuare una costante manutenzione dell'attrezzo, affinché possa rendere e lavorare al meglio delle sue potenzialità. Tra le varie componenti, è necessario prestare particolare attenzione alla manutenzione della candela del decespugliatore, in quanto parte essenziale del motore e del suo corretto funzionamento.

Quando e come controllare la candela del tuo decespugliatore

L’avviamento del decespugliatore è gestito dalla candela, con la quale si crea la scintilla che avvia il processo di accensione del motore, ed è quindi importante che la manutenzione candela decespugliatore sia accurata e costante.

È perciò necessario che la candela sia in perfetto stato, poiché se nel decespugliatore non arriva corrente alla candela, si potranno riscontrare problematiche nell' accensione dell'apparecchio e nel lungo periodo si potrebbe rovinare il motore.

La candela deve essere periodicamente controllata al fine di capire se basta una semplice pulizia o bisogna valutare quando cambiare candela al decespugliatore. Di solito si consiglia di cambiarla almeno una volta all’anno, o almeno ogni 25/30 ore di utilizzo, così da tenere il nostro attrezzo in perfetto stato d’uso e pronto ogni volta che si ha necessità di utilizzarlo.

Come si smonta la candela per la pulizia o sostituzione

Vediamo ora come smontare la candela per verificarne lo stato:

  • Scollega il cavo che arriva in testa alla candela e pulisci l’area circostante l’alloggio della stessa candela da depositi, scorie, piccoli detriti, che potrebbero entrare nella sede della candela una volta rimossa;
  • Rimuovi la candela, ma ricorda che per farlo devi avere l’apposita chiave. Fai in modo di tenerla a portata di mano, così da evitare inutili perdite di tempo;
  • Pulisci la candela da tutte le scorie che si sono depositate utilizzando una spazzola di metallo e magari anche un detergente specifico;
  • Controlla lo stato della porcellana, se questa dovessere essere incrinata sarebbe opportuno provvedere alla sostituzione;
  • Controlla che la distanza tra l’elettrodo superiore e la testa della candela siano vicini: la distanza media è di circa 0.5 mm (valore che può variare in funzione della marca e che trovi comunque nelle istruzioni di acquisto);
  • A questo punto devi reinserire la candela nel supporto, senza stringerla troppo, e ricollegare il cavo della pipetta superiore;

Ora accendi il tuo decespugliatore per verificare se parte correttamente.

Quando deve essere sostituita la candela

Oltre alla sostituzione per la manutenzione della candela del decespugliatore ordinaria della quale abbiamo già parlato in precedenza, indicando quanto dura la candela del decespugliatore, vediamo ora i casi in cui è opportuno cambiare la nostra candela.

Se il decespugliatore non parte, potrebbe anche essere causa della cuffia superiore, in questo caso potrebbe essere necessaria la sostituzione della pipetta della candela del decespugliatore.

Su come cambiare la pipetta della candela al decespugliatore, il nostro consiglio è quello di rivolgerti ad un riparatore, in quanto è un’operazione più delicata e complicata, vista la presenza di cavi elettrici di collegamento al suo interno.

Potremmo anche trovarci di fronte ad un problema causato da un difetto di arrivo del carburante. Una volta smontata la candela ed il decespugliatore non parte a causa della candela asciutta, questo è un probabile sintomo di non corretto arrivo del carburante e la scintilla non riesce ad innescarlo.

Viceversa, se il decespugliatore non parte per la candela bagnata, significa che ne arriva troppo, spegnendo la scintilla che dovrebbe appunto interagire con lo stesso carburante.

Un'ultima accortezza sullo stato della candela è quello di controllare il colore della ceramica, che fa da isolamento all’elettrodo centrale. Questa deve essere color nocciola, sinonimo di una combustione ottimale.

In conclusione, quando devi fare manutenzione alla candela del decespugliatore, ed è arrivato il momento di sostituirla, compra sempre un modello dello stesso grado termico prescritto dal costruttore, che puoi trovare, di solito, nei manuali di utilizzo allegati al nostro decespugliatore o fatti consigliare dal tuo riparatore di fiducia.

Vai all'articolo precedente:Manutenzione tagliasiepi elettrici e a scoppio: lavori da fare
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Questo sito è protetto da Google reCAPTCHA, Privacy Policy e Terms of Service di Google.
Torna su