Pulizia, concimazione e semina del manto erboso: Quando e come farla?

Pulizia, concimazione e semina del manto erboso: Quando e come farla?

Marzo è iniziato portando forti nevicate e gelate su tutto il nostro territorio. Ma non appena le temperature si saranno alzate il nostro giardino avrà bisogno di noi per rimettersi in sesto! Come possiamo aiutarlo? scopriamolo insieme!

La pulizia prima di tutto

È arrivato il momento di rimettere in sesto il nostro giardino e qual è il modo migliore per iniziare se non con una buona pulizia? Abbiamo eseguito tante operazioni durante l'anno per tenere al sicuro le nostre piante da gelate e intemperie: le abbiamo coperte con il tessuto non tessuto, abbiamo applicato della pacciamatura alla base dei nostri alberi e portato al riparo le piante in vaso. Ora è arrivato il momento di riportare tutto com'era con un'ottima pulizia da ramaglie e foglie che puoi seguire passo a passo cliccando qui. Ricordati prima di cominciare questo lavoro di aspettare che siano passate le ultime gelate se no potresti rischiare di danneggiare le gemme o le parti più scoperte delle tue piante causandogli un danno ernorme.

Fuoco e fiamme

Dopo una prima pulizia superficiale la situazione del nostro giardino non sarà molto rosea: macchie gialle, malattie, infestanti, erba alta, feltro eccessivo... ma non demoralizziamoci e mettiamoci subito al lavoro iniziando dalle piante infestanti! Ormai è da un po' di tempo che non si possono più usare prodotti chimici come diserbanti, a meno che non siate dotati dell'apposito patentino. Ma in nostro soccorso esistono altri prodotti molto efficaci come i diserbanti elettrici o a gas in grado di causare uno shock termico così elevato da far morire completamente la pianta nel giro di poche ore compresa la radice. In alternativa esistono sempre le nostre buone mani, munitevi di un paio di guanti ed assicuratevi di estirpare completamente la pianta compresa la radice. Infatti, se queste non vengono tolte, si rischia di ottenere l'effetto contrario aumentando la propagazione dell'infestante.

Tagliare, arieggiare e visionare

Ora che le infestanti non ci sono più possiamo procedere effettuando il primo taglio dell'anno. Assicurati che la tua macchina sia in salute e tagliandata prima di effettuare il taglio, in questo modo eviterai spiacevoli inconvenienti che potrebbero interrompere il tuo lavoro. Una volta terminato il taglio noterai che il tuo prato sta cominciando a riprendere forma perdendo quel senso di disordine e foresta intricata che possedeva all'inizio. A questo punto possiamo eseguire l'ultima procedura di pulizia: l'arieggiatura. Questa operazione ti permetterà di asportare il feltro dal terreno garantendo così un maggiore passaggio d'aria e di risorse nutritive al tuo manto erboso. Finalmente il nostro giardino è tornato in ordine! Ma il nostro lavoro non è terminato.

Tra malattie e parassiti

Infatti ora parlaremo di due tra gli ospiti indesiderati più fastidiosi di ogni amante del verde: i parassiti e le malattie. Questi due simpatici guastafeste si possono nascondere con facilità nei luoghi umidi o in presenza di calore come per esempio sotto il tessuto non tessuto delle nostre piante. La soluzione migliore per sbarazzarci di loro una volta aver liberato le nostre piante dall'involucro di tessuto non tessuto è quella di conoscere esattamente il tipo di parassita o malattia. Questo ci aiuterà a procurarci il rimedio giusto per debellarli una volta per tutte mettendo in sicurezza la nostra pianta. Fai attenzione a non usare agenti troppo forti perchè potresti uccidere anche insetti utili per la sua crescita e i suoi processi, come coccinelle o api.

Concimazione e semina

Perfetto, ora che tutto è tornato in ordine non rimane altro che eseguire l'ultimo passaggio: la concimazione e la trasemina. Negli articoli precedenti abbiamo parlato di biotrituratori e dell'ottimo humus che si può ottenere con il materiale lavorato da questa macchina. Se possiedi un biotrituratore e hai mescolato il materiale lavorato con del terriccio devi sapere che possiedi uno dei migliori concimi naturali in circolazione e proprio per questo ti consigliamo di usarlo per la concimazione del tuo prato o terreno. Spargilo con più abbondanza nelle zone diradate del tuo giardino o con presenza di macchie gialle. Procurati le stesse sementi del tuo prato e cospargile in queste zone in modo da riempire il buco causato da malattie oppure altri fattori. Usa un rullo per compattare il tutto e infine versa dell'acqua per distribuire nel terreno intorno alle sementi tutte le risorse nutritive del tuo concime. Perfetto! Ora non resta altro da fare che aspettare e il tuo giardino sarà pronto per affrontare la nuova stagione!

Il Consiglio di Centro Verde

Per distribuire le sementi del tuo manto erboso ti consigliamo di sfruttare una seminatrice. In questo modo eviterai di lasciare spazi vuoti durante la semina garantendoti un manto erboso compatto ed omogeneo.

 

Lasciateci la vostra opinione e condividetela con noi!

Cosa ne pensi di questo articolo? Sei pronto per il primo taglio e la pulizia del tuo giardino? Raccontaci la tua storia o condividi con noi le tue perplessità con un commento.

Vai all'articolo precedente:I rimedi giusti contro neve e ghiaccio
Vai all'articolo successivo:Luna e giardino: un profondo legame che dura da secoli
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Assicurati di spuntare la casella "Non sono un robot" per inviare la richiesta
LoginAccount
Torna su
Cookie Image