Perché innaffiare le piante anche in inverno?

Perché innaffiare le piante anche in inverno?

Chi ha detto che in inverno non bisogna dar da bere alle piante del nostro giardino? Nonostante la maggior parte delle piante risultino a riposo, in realtà vi è una continua e minima attività che ne favorisce la disidratazione. Segui i nostri consigli per preparare al meglio il tuo giadino alla nuova stagione!

Procedi nelle ore centrali della giornata, senza esagerare con la quantità. In questo periodo, in caso di vento e / o assenza di piogge, bagna le piante per evitare che si disidratino, soprattutto se possiedi dei sempreverdi come Fotinia, Lauroceraso e la maggior parte delle conifere. Eventuali danni da siccità si manifesteranno nelle piante alla ripresa vegetativa, con vistosi disseccamenti dei rami che non sapremo giustificare.

Fai attenzione però! Prima di eseguire l’irrigazione, pulisci da rami secchi o foglie la zona da trattare. Puoi utilizzare i raccogli foglie Fiskars oppure un soffiatore di foglie a batteria. Eviterai così ristagni di acqua e il proliferarsi di batteri e funghi.

In questo periodo dell’anno sarebbe prudente non calpestare il terreno erboso, ma se ci troviamo di fronte ad un terreno secco a causa della stagione non troppo fredda, ti consigliamo di effettuare leggere bagnature. Ti consigliamo inoltre di controllare l’impianto di irrigazione se lo possiedi. Una chiusura delle apparecchiature poco scrupolosa può significare solo una cosa: inevitabili riparazioni in primavera. In caso di malfunzionamenti è bene fin da ora procurarsi tutto ciò che è necessario per la realizzazione di un nuovo impianto di irrigazione.

Uno dei lavori più impegnativi dell’inverno, se possiedi delle piante in casa o in serra, è proprio l’irrigazione! Intervieni regolarmente, in modo da contrastare le cattive condizioni di temperatura e di umidità degli ambienti chiusi di casa. Dopo ogni irrigazione verifica sempre che non vi siano ristagni di acqua nei sottovasi, che potrebbero causare dannosi marciumi a livello delle radici. Nebulizza spesso il fogliame con acqua a temperatura ambiente, per ricreare attorno alla chioma le condizioni di umidità tipiche degli ambienti di origini della maggior parte delle piante da interno. Puoi utilizzare dei semplici irroratori manuali per questa procedura. 

4 regole d'oro per innaffiare correttamente

1. L'acqua non deve mai essere troppo fredda. Ciò potrebbe provocare la morte delle piante e non è raro che succeda. Se usate l'acqua di un pozzo che sgorga molto fredda dal sottosuolo potete danneggiare irreparabilmente le piante. 

2. Irrigare copiosamente le piante sempreverdi prima che cominci l'inverno.

3. Usare i sottovasi nelle piante che tenete in vaso, in questo modo avranno sempre una riserva d'acqua. 

4. Le piante che hanno le radici grosse e le foglie piuttosto piccole generalmente hanno bisogno di poca acqua in inverno. 

Se si bagnano le piante del nostro giardino nei giorni in cui ci sono delle gelate sarà facile che pianta e radici congelino e quindi perderemo tutto. Se l'inverno è particolarmente rigido e le temperature sono sotto lo zero per molti giorni è opportuno fare la pacciamatura per garantire protezione e calore. 

Sapete che alcune piante hanno un meccanismo di difesa naturale che corrisponde all'antigelo che noi mettiamo nell'acqua per il parabrezza dell'auto? Ebbene sì, Rododendro e Bucaneve per esempio adottano questa strategia che consiste nel concentrare la linfa di sali minerali ed espellere più acqua possibile. La pianta risulta disidratata, ma in realtà concentra i sali minerali nella linfa che così non congelerà a zero gradi. Più alta sarà la concentrazione di sali e più bassa sarà la temperatura in cui congelerà. La natura ci sorprende sempre!

Ricorda: per stimolare la fioritura è bene apportare una regolare quantità di acqua, anche se il periodo è freddo; vedrai che in questa maniera otterrai fiori più turgidi e duraturi!

Vai all'articolo precedente:Calicanto: i suoi fiori profumano nel cuore dell'inverno. Come coltivarlo?
Vai all'articolo successivo:4 trattamenti fitosanitari da fare in vista della primavera
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Assicurati di spuntare la casella "Non sono un robot" per inviare la richiesta
LoginAccount
Torna su
Cookie Image